Dietro la lente, Sabino…

Dietro la lente osservo il mondo intorno a me e li mi sento a mio agio. La fotografia per me è un processo astratto che nasce e prende vita nella mente, un connubio tra visione e anticipazione. La visione (o l’immaginazione) che mi fa sempre vedere la foto prima di scattare e l’anticipazione di quello che penso o sento che accadrà davanti a me. E gli occhi a sublimare il tutto al momento dello scatto finale.

Nella fotografia porto tanto della mia formazione di grafico, abituato a lavorare sempre con le immagini e i colori. Nessuna foto che scatto nasce dal caso, al contrario ricerco sempre il carattere piú visuale della realtà, giocando con punti linee e superfici, ma anche accostando i colori e le forme, i vuoti e i pieni, sia strutturali che emozionali.

La forma è per me importante nella composizione di una foto cosí come importante é il contenuto.

Nel contenuto ci metto le storie o le situazioni che riesco a raccontare attraverso le foto. Ecco, raccontare é proprio l’altro aspetto che mi ha fatto innamorare della fotografia. La sua incredibile capacità di raccontare storie, che sia solo con una immagine o con una serie di scatti.

La mia storia

Mi chiamo Sabino e sono un fotografo e graphic designer appassionato e professionale con base in Lussemburgo ma con forti e vivide radici italiane, il mio paese d’origine.

Sono nato a Mola di Bari, cullato dal mare di un piccolo villaggio di pescatori nel sud Italia, in Puglia, e ho rafforzato la mia esperienza e le mie capacità professionali a Milano, con una laurea triennale presso l’Istituto Europeo di Design e un master alla Leica Akademy (con Bruce Gilden) in seguito.

Grazie ad un altro paio di master alla Magnum Paris con fotografi famosi come noi Jerome Sessini e Larry Towel, ho scavato a fondo nella mia passione per la fotografia e ho allargato la mia visione e la mia educazione all’immagine.

Oggi, dopo una lunga esperienza di vita, lavoro come fotografo professionista con un focus principale sulla fotografia di People e Food sia in stile documentario che/o editoriale.
Tecnicamente parlando, sono un amante di Leica e uso principalmente ingranaggi Leica perché penso che rappresentino perfettamente l’essenziale della fotografia mantenendo la qualità al top.
Risiedo in Lussemburgo dal 2006, ma viaggio spesso in tutto il mondo per questioni private o professionali.

Il mio viaggio preferito? Il Vietnam, per gli scenari incredibili e per la bella gente vietnamita.

Il mio cibo preferito? Tiramisù e Focaccia

Il mio obiettivo preferito? 28 e 75 mm

La mia fotocamera preferita? Leica Q

I miei fotografi preferiti? Ferdinando Scianna e Alex Webb

Ci vediamo in giro e grazie per essere qui,
Sabino